Da commessa a icona di stile del vintage: «Così ho salvato il mio negozio grazie ai social»