Texprint, l’accusa del Si Cobas: “Produzione spostata altrove”