Concorsopoli all’Università, nuove carte. La “congiura” pisana per il posto da otorino: “Vogliono boicottare la nostra scuola”