Lampione intermittente: la comunità lo “adotta”