Coronavirus, i sindaci della Toscana scrivono a Conte: «Fermiamo tutto ciò che non è essenziale»