Addio Lido, instancabile presidente della Targa