A cinquantatré anni dall’alluvione dolore, memoria ma anche opere di prevenzione