«No bancomat, solo contanti» I musei civici di Firenze fuori dal tempo