Tumore diagnosticato in ritardo: “risarcite” le eredi del paziente