Quando per Pisa l’acqua era una forma di difesa