Il sindaco: «Siamo al limite del procurato allarme»